AUTONOMIA DIFFERENZIATA

POTENZIALE DISASTRO PER LA SANITÀ REGIONALE

Bene fa il presidente Giuseppe Conte a sollevare dubbi sul progetto di autonomia differenziata del Governo Meloni: “Un potenziale disastro per la sanità italiana, un attentato al Servizio sanitario nazionale e una bomba pronta a esplodere che aumenterà i divari già esistenti e spaccherà il Paese”.

Il provvedimento mina alle basi la promessa di un’Italia più equa. Si prospettano sempre più disuguaglianze e sempre meno efficienza nelle cure, sempre più ingiustizia sociale e sempre meno diritto alla Salute per i cittadini.

Inaccettabile che già oggi esista una sanità di Serie A e una di Serie B, vedi in Calabria. Ora Meloni sta creando le basi per permettere la creazione di una sanità di Serie C sulla base della provenienza del paziente.

Noi vogliamo restituire allo Stato la gestione della sanità e garantire a tutti i cittadini italiani gli stessi livelli di assistenza e gli stessi diritti! E faremo opposizione in Consiglio Regionale affinché il centro destra ascolti le nostre preoccupazioni e le faccia sue